-
-
842 m
30 m
0
13
27
53,38 km

1436 maal bekeken, 21 maal gedownload

nabij Roccasecca dei Volsci, Lazio (Italia)

Il giro inizia dal parcheggio del cimitero/campi sportivi di Roccasecca dei volsci. Va premesso che è un percorso con una buona percentuale di asfalto, ma non mancheranno i tratti sterrati, anche impegnativi e soprattutto i bei paesaggi.
Si parte su asfalto in salita, ammirando fin da subito bei panorami su Priverno ed i paesi vicini. Superato un tratto in saliscendi ed un incrocio in cui svolteremo a sinistra, si prende la sterrata in leggera salita che ci condurrà all'anello di Monte Alto, che si prende svoltando a sinistra e superando una sbarra. Si procede, quindi, in leggera salita. Dopo aver superato un camion cisterna ed una Fiat Uno abbandonati, ci troveremo ad un bivio. Sulla destra inizia la salita per la vetta di Monte Alto. La salita è pedalabile, ma ci sono diversi alberi caduti per cui in certi punti si è costretti a scendere di sella e farsi strada tra i rami. Una volta in vetta è presente un altro piccolo anello che si può percorrere ammirando il panorama.
Scesi dalla vetta si torna sull'anello del monte, svoltando a destra all'incrocio incontrato precedentemente, e lo si completa dopo aver superato uno sbarramento di grossi massi. Si percorre a ritroso un pezzetto di strada fatta all'andata e si svolta a sinistra all'incrocio prendendo una bella sterrata che attraversa una tranquilla valle in cui pascolano le bufale. Dopo un breve tratto su asfalto inizia la discesa sterrata, dapprima è semplice, ma superata una vecchia cava, seguita da un tratto fangoso (nei periodi piovosi) in cui si incontrano bufale al pascolo, la discesa si fa ripida e con sassi smossi ed affronteremo diversi tornanti in cui conviene fare attenzione. Durante la discesa potremo ammirare il bel panorama sulla valle di Amaseno, ma senza distrarci troppo.
Arrivati a valle, riprende l'asfalto tra uliveti, fattorie e belle casette di campagna. Attraversata qualche contrada su strada pianeggiante, si passa vicino ad Amaseno e ci si immette sulla SP3 all'altezza di pittoresche cascatelle. In questo tratto fare ben attenzione ai veicoli che procedono veloci, tenendosi bene a destra. Fortunatamente la strada è poco trafficata. Superato l'incrocio con indicazione per Roccasecca, si lascia la SP3 e siamo di nuovo al sicuro su asfalto pianeggiante. Percorso un bel rettilineo, ci troviamo ad un incrocio, sulla destra ci sono dei laghetti di pesca sportiva (la piccola deviazione è riportata sulla traccia), ottimi anche per fare delle belle foto con le montagne che si specchiano nell'acqua.
Tornati all'incrocio, ci aspetta l'ultima dura risalita verso Roccasecca. Percorso qualche tornante saremo di nuovo in paese e poco dopo arriveremo al parcheggio, stanchi ma pienamente soddisfatti.

Commentaar