Tijd  5 uren 12 minuten

Coördinaten 2668

Geüpload 4 januari 2020

Uitgevoerd januari 2020

  • Score

     
  • Informatie

     
  • Gemakkelijk te volgen

     
  • Omgeving

     
-
-
517 m
253 m
0
3,8
7,5
15,02 km

2367 maal bekeken, 60 maal gedownload

in de buurt Prafagiolo, Piemonte (Italia)

Gita effettuata il 4 Gennaio 2020.

Lascio l'auto presso un parcheggio a pagamento (5€ per tutta la giornata), ma dato che la macchinetta degli scontrini non funzionava.... :). Probabilmente in questa stagione, nella zona, il pagamento dei parcheggi è sospeso. Infatti molti bar e ristoranti sono in "Chiusura invernale".
Mi incammino lungo il lato sinistro pedonale della provinciale 75 in direzione nord lungo la sponda del lago Sirio e mi fermo per qualche foto in una zona erbosa attrezzata con pontile galleggiante, dove faccio qualche foto al panorama, e poi mi avvio nuovamente in salita sino ad arrivare in via Casale. Arrivato al primo bivio, vedo il cartello segnalatore per l'Anello del Lago Sirio e delle Terre Ballerine, pertanto imbocco questa mulattiera che sale con pendenza lieve nel bosco. Passo un paio di bivi e continuo a seguire le indicazione per l'anello delle Terre Ballerine, ma al successivo, giro a destra e seguo il sentiero per l'Anello di Montresco e poi il sentiero per il Monte Margut.
Il sentiero sale con pendenza più alta sino ad arrivare presso un roccioso punto panoramico sulla sottostante valle di Ivrea con vista su 3 laghi, la nebbiosa pianura, il Castello di Maggio e sullo sfondo le alpi con il Monviso che la fa da padrone:


Proseguo in leggera salita ed arrivo presso la cima della montagna contornata da arbusti, pertanto proseguo lungo il sentiero di discesa sino ad arrivare presso il paesino di Tormalino.
Passo per il paese ed imbocco il sentiero di sinistra per l'anello del Lago Nero che sale lungo una mulattiera che passa per campi coltivati a vite.
Arrivato presso il B&B La Campagnetta, prendo un sentiero appena accennato nel bosco (No indicazioni) che taglia la costa nel bosco, e al successivo bivio, salgo un sentiero che sale presso la cima della Punta Montesino. Dato che non si vede molto a causa delle piante, proseguo in discesa e passo per un paio di punti panoramici che offrono un ottima visuale dell'inizio della Val D'Aosta, il lago Nero e il Lago Pistono sotto il Castello di Maggio:


Proseguo la discesa ed arrivato in località Fiandella, decido di seguire l'anello del Lago Nero. Arrivato al bivio in località Roc del Pian D'Andarera, giro a sinistra salendo lungo la costa della montagna, sempre nel bosco, sino ad arrivare presso una serie di punti panoramici con un facile tratto di roccette attrezzato con una corda di canapa, dove mi fermo per fare qualche foto.


Proseguo per un tratto, e poi giro a sinistra seguendo il cartello dell'Antica via del Castello di Maggio che seguo sino ad arrivare presso la panoramica cima del Monte Maggio, proprio dietro il Castello:


Faccio parecchie foto e una pausa, e poi proseguo sul sentiero scendendo dietro il castello sino ad arrivare sulla Strada delle Vigne.
Proseguo il cammino lungo questa strada seguendo le indicazione per l'anello del LAgo Pistono ed arrivo presso la chiesetta di Santa Croce.Da qui, proseguo lungo la strada per Chieverano, ma con una fermata, che merita, presso la spiaggetta del lago dove faccio qualche foto:


Risalgo e proseguo sulla strada asfaltata sino al bivio successivo dove giro a sinistra per un sentiero che scende verso il bar ristorante , La Monella dove mi fermo per il pranzo su un bel tavolo con vista lago.
Rifocillatomi, vado verso il ponte con le capanno ricostruite di vecchie abitazioni del neolitico qui scoperte dopo alcuni scavi archeologici.
Fatto alcune foto, ritorno sui miei passi tornando presso il bivio alla fine della strada per Chieverano e proseguo il percorso passando per una veloce visita presso la Torbiera delle Terre Ballerine e poi proseguo ritornando presso il sentiero fatto all'andata che ripercorro sino a tornare presso il parcheggio di partenza.

Difficoltà:
Il parco dei 5 Laghi di Ivrea presenta numerosi sentieri, strade e mulattiere che offrono numerosi percorsi tutti senza particolari difficoltà tecniche. Il 90% dei bivi che ho passato presentavano cartelli segnalatori, ma consiglio comunque di portarvi una cartina o di organizzarvi prima il percorso da seguire.

I miei tempi:
dal parcheggio al monte Margot: 50 minuti
Dal Monte Margot al Monte di Maggio: 1h e 40minuti
Dal Monte di Maggio al parcheggio di partenza: 1h e 30 minuti

Buon divertimento.
Waypoint

Partenza

Waypoint

Monte Margut punto Panoramico

Waypoint

Tomalino

Waypoint

Punta Montesino

Waypoint

Punto Panoramico

Waypoint

Monte Maggio punto panoramico

Waypoint

Chiesa di Santa Croce

Waypoint

Spiaggetta Lago Pistono

Waypoint

La Monella

Waypoint

Terre Ballerine Torbiera

5 opmerkingen

  • Foto van SoniaSonia

    SoniaSonia 7-jan-2020

    Ik heb deze route gevolgd  Bekijk in detail

    Escursione facile. Complimenti.

  • Foto van Pippo71

    Pippo71 7-jan-2020

    Ik heb deze route gevolgd  Bekijk in detail

    Grazie per l'ottima descrizione.

  • Foto van Stefanom75

    Stefanom75 7-jan-2020

    Ik heb deze route gevolgd  Bekijk in detail

    Zona Molto bella.
    Ci sono stato alcuni anni fa in MTB

  • Foto van chicco90

    chicco90 7-jan-2020

    Ik heb deze route gevolgd  Bekijk in detail

    Gran bel giro.
    Ci andrò sicuramente.
    Bye...

  • Foto van Elena Sofia

    Elena Sofia 7-jan-2020

    Ik heb deze route gevolgd  Bekijk in detail

    Bellissimi quei laghetti.
    Questa primavera ci farò una visitina.